Skylines: identikit di una metropoli


Quando visitiamo una città quasi sempre andiamo alla ricerca di un punto panoramico, vogliamo chiamarlo belvedere, viewpoint, mirador, ma sempre con un'unica finalità: osservare lo skyline di una grande metropoli.

Letteralmente "skyline" vuol dire "linea del cielo" e identifica il profilo degli edifici che si stagliano all'orizzonte, molto spesso si tratta di grattacieli o edifici dalle forme particolari e stravaganti.
Ogni grande città ha il "suo" skyline che la identifica.
E quale skyline più famoso al mondo se non quello di New York!


Deturpato dopo l'11 settembre 2001, il centro di New York, ossia Manhattan, ha riconquistato il suo fascino unico al mondo con le cime dei suoi grattacieli più rappresentativi: Empire State Building, One World Trade Center per citarne solo un paio.
I punti di osservazione possono essere diversi, nelle foto qui sotto dal Brooklyn Bridge Park dopo aver attraversato il Ponte di Brooklyn




oppure dal battello sul fiume Hudson.
Senza dubbio tra le cose più belle da fare nella grande metropoli americana.



Anche Los Angeles ha il suo skyline visibile di notte dalla collina di fronte al Municipio.
Da qui è possibile ammirare il Down Town, ma anche solo passeggiando per le strade centrali possiamo renderci conto della grandezza dei suoi grattacieli.





L'ingresso nella metropoli dalla Highway rimane impressa nella memoria del viaggiatore.


L'eleganza ed il fascino di S. Francisco, immersa nella sua nebbia, si scopre salendo sulle Twin Peaks. Da qui è possibile studiare la suddivisione della città in quartieri.



Ma è da Treasure Island che possiamo stupirci di fronte al suo Skyline notturno, uno sfavillio di luci reso ancora più nitido dalla nebbia che ne fa quasi una quinta di palcoscenico!




Per non parlare della bellezza dello skyline visibile dal mare, da Sausalito o da Alcatraz!


A Las Vegas è tutta un'esplosione di luci e qui la fanno da padrone i profili degli hotel che popolano la "strip".


Se vogliamo osservare lo skyline di Tokyo dobbiamo andare sull'isola di Odaiba raggiungibile con un rapido treno a monorotaia, ma è passeggiando per il centro che abbiamo la migliore percezione della grandezza di questa metropoli, delle sue innumerevoli luci al neon che in alcuni tratti illuminano le strade a giorno! Meglio allora informarsi di quale sia la migliore offerta luce!



Rimaniamo in Asia e spostiamoci in Cina. Qui forse la metropoli più all'avanguardia e che strizza l'occhio all'occidente per le sue linee architettoniche azzardate è senza dubbio Shanghai
Il suo skyline varia di continuo per il ritmo vertiginoso con cui vengono costruiti nuovi grattacieli.
Dal Bund sul fiume Huangpu spiccano le linee dello Shanghai World Financial Center con la spettacolare linea della Torre della Televisione detta “Perla d’Oriente” e l'ormai caratteristico "cavatappi"





In Cina, una delle città ad avere il suo caratteristico skyline per prima fu senza dubbio Hong Kong.
Meraviglioso il punto d'osservazione dal Victoria Peak di giorno e dalla Promenade in notturna!



I Paesi Arabi si stanno affacciando negli ultimi anni sulla scena della corsa ad avere città con grattacieli ed edifici dalle linee stravaganti.
Doha è quella che attrae maggiormente l'occhio del turista. Spettacolare il suo skyline visibile dal Museo d'Arte islamica




Il panorama sul City Center che si gode dalla Corniche sia di giorno che di notte è semplicemente fantastico e rimane impresso nella mente e nel cuore!
Qui le linee dei grattacieli sono uniche, una diversa dall'altra, una più luminosa ed originale dell'altra: uno skyscraper da non perdere!




Ma Dubai è la grande città che si è affacciata per prima con le sue linee avveniristiche, tanto da aver conquistato la vetta del mondo con il suo grattacielo più alto, il Burj Khalifa e l'hotel di lusso più importante, il Burj Dubai!






Esiste però anche uno skyline naturale, quando le linee caratteristiche di una città sono rappresentate anche dal paesaggio che la circonda. Rio de Janeiro è forse l'esempio più eclatante con le sue colline che le regalano un aspetto romantico unico al mondo!





Per concludere non ci resta che parlare dell'Italia. Qui la presenza massiccia di bellezze artistiche non ha bisogno di "linee" immaginarie che ne attraggano la visione dei turisti.
Infatti non è facile trovare skylines che identifichino le nostre città.
Forse Milano con il suo nuovo quartiere di Porta Nuova può rimediare a questa "mancanza".



Ma se osserviamo lo skyline di Firenze possiamo ritenerci soddisfatti per la meraviglia che regala a chi la osserva!






Questo post contiene un messaggio promozionale al sito www.chetariffa.it 




Nessun commento:

Posta un commento