ROMA: "street art"! (1)


Si potrebbe pensare ad un semplice e fastidioso imbrattamento di muri, ad un deturpamento di facciate di edifici più o meno storici della città. Nulla di tutto questo! La "street art"  è il nome dato a quelle forme di arte che si manifestano in luoghi pubblici, spesso illegalmente, attraverso diverse tecniche, come lo spray, lo stencil, il graffito.

Street art - via Acqua Bullicante

Bisogna considerare che in questo momento in cui le grandi città sono difficilmente "vivibili" e a misura di cittadino, spesso lasciate all'incuria con muri scrostati, ingrigiti e "tristi", vedere una macchia di colore, ben realizzata, più o meno facilmente interpretabile, può rappresentare un lato positivo in chi "osserva" la città.
E sono proprio i muri lasciati a se stessi che spesso vengono "presi di mira" dagli street artists.

Street art - Piazza dei Tribuni




Street art - Piazza dei Tribuni

Street art - Piazza dei Tribuni

Street art - Piazza dei Tribuni

Street art - Piazza dei Tribuni

Street art - Piazza dei Tribuni

Street art - Piazza dei Tribuni

La "street art" si differenzia dal graffitismo sia per la tecnica che per i soggetti trattati. La "street art" ha una valenza più decorativa e di abbellimento delle facciate dei palazzi, alcune volte richiesta anche dai proprietari.

Street art - via dei Quintili

Street art - via dei Quintili


Street art - via dei Quintili (angolo)

Street art - via dei Quintili



E si differenzia anche dalle decorazioni delle saracinesche dei negozi, spesso commissionate, che rimandano all'attività svolta all'interno.

Street art - via dei Quintili



Ogni artista che pratica "street art" lo fa spesso con proprie motivazioni personali.
Alcuni la praticano come forma di sovversione, di protesta o come tentativo di abolire la proprietà privata, rivendicando per il cittadino le strade e le piazze; altri vedono le città come un posto in cui poter esporre la propria creatività. La "street art" offre quindi una visibilità per un pubblico vastissimo, di molto superiore rispetto a quello di una tradizionale galleria d'arte.

Street art - via Prenestina


Street art - via Prenestina




Street art - via L. dal Verme




Il graffitismo comparve circa 30 anni fa nelle grandi città arrivando a influenzare la grafica pubblicitaria, le campagne di marketing e il gusto di migliaia di persone.


Street art - via Acqua Bullicante

Street art - via Acqua Bullicante

Street art - via Acqua Bullicante

Intorno agli anni 2000, in Francia, Inghilterra, Spagna, Finlandia e Italia, si assistette ad una evoluzione del movimento del graffitismo con gli artisti  che si rivolgono più verso la comunicazione di massa e la partecipazione del pubblico al senso dei propri interventi.

Street art - via Acqua Bullicante

Street art - via Acqua Bullicante


Street art - Torpignattara

Street art - Torpignattara

Street art - Torpignattara


Street art - Torpignattara
E sempre più spesso sui muri di alcuni quartieri di Roma compaiono manifestazioni di "street art".
In questo primo post ne abbiamo visto alcuni esempi

Street art - Torpignattara

Street art - Torpignattara - Pigneto


Potrebbe interessarti anche:
ROMA: "street art"! (2)





Nessun commento:

Posta un commento